Senza categoria

Piano B.

Ho realmente bisogno di un piano B. Un escaping way, da tenere nel cassetto. Just in case. Perché non si sa mai. E mi rendo conto che non sono allora davvero mai cresciuta. Che sono come la bambina arrabbiata col mondo che farfugliava parole e preparava un borsone e qualche soldo, lo nascondeva nell’armadio e lo teneva lì. Just in case. Perché magari un giorno, invece di andare a scuola, sarebbe andata via.

Allora è tutto qui: crescere. Quello che mi hanno detto, che continuano a dirmi.
Qual è il mio sogno? Dopo una certa età non li riconosci più. Sono evanescenti e ingarbugliati e si mescolano ai sogni degli altri e alle paure. Ed è incredibile la quantità e il potere delle paure quando sei da sola a combattere le tue battaglie. Anche se spesso ho pensato che siano i miei stessi occhi ad ingannarmi, a farmi vedere mostri enormi e le mie stesse orecchie a farmi sentire rumori nella notte.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...