Senza categoria

La camera in affitto

Questa casa mi fa schifo. Questa non è casa. Vorrei trovare una sistemazione diversa, non so più starci qui dentro. O forse non so più stare dentro me. O forse è la mia ansia che se ne va. Ma non vuole davvero andare via, allora prova a mostrarsi ancora, un ultimo grande atto di forza. Ma sono più forte io.

Però questa casa fa schifo davvero, lasciano il peggio agli universitari. Qui, in questo buco, in questa camera dai muri sottili sottili, sento la mia angoscia, la percepisco tutta. Entra un buon odore di pioggia dalla finestra, un odore di vita e di rivoluzione e la spalanco per respirare a pieni polmoni. I miei polmoni si riempiono. Ma quest’aria buona non entra in camera, arriva fino alla sedia della scrivania e poi c’è questa lotta tra il fuori e la casa. Tutto sembra davvero riconducibile a me stessa e questo pensiero mi agita. Mi agita pensare a come uno è per se stesso e a come uno è in relazione al posto che occupa nel mondo. Il mio posto nel mondo adesso è nel piano rialzato di un ex ufficio di Ponte Lungo. E adesso che sto qui, vorrei poter andare da qualsiasi altra parte. Ma devo stare attenta e rimanere vigile. Non confondere la casa con il mondo, il mondo con me stessa, me stessa con la casa. Devo rimanere lucida e considerare il tutto. Devo considerare il tutto e ricordare al mio cuore di non avere nessun dubbio e nessuna paura.

4 thoughts on “La camera in affitto

  1. Mio ricordi qualche anno fa, quando prima di venire ad abitare l’antica casa qui in un paese del salernitano, girovagai con mio marito nei luoghi attorno l’Università. Era vergognoso quanto offrivano agli studenti e mi chiesi come mai non ci fosse un controllo…nè una coscienza.

  2. Ti ringrazio..io son giornalista e il blog mi serve per informare e comunicare le notizie alle quali i miei colleghi non danno risalto. Ti auguro di trascorrere un periodo di ferie bellissimo!

  3. Dici bene,bisogna rimanere lucide ,perche devi essere sempre tu a gestire la tua vita e non farsi abbattere da due muri di cartone e gente senza cuore…mia figlia ne sá qualcosa.Metti dei grandi poster e pensa che finirà presto…la vita ci chiede sempre qualcosa in cambio.
    Caterina

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...